ENAC - SALE LA PROTESTA

Avatar utente
747alex
1
1
Messaggi: 3731
Iscritto il: mer mar 22, 2006 9:04 pm

ENAC - SALE LA PROTESTA

Messaggioda 747alex » lun lug 11, 2005 9:32 pm

ENAC - SALE LA PROTESTA

Enac … la protesta monta.

L’Enac che dopo gli ultimi sei mesi di inutili trattative la cui unica finalità è stata evidentemente coprire una logica spartitoria di benefici economici fra pochi privilegiati, si ritrova fra le mani, all’inizio dell’estate, una situazione di decadimento del livello di organizzazione che alimenta preoccupazione e rabbia fra i lavoratori con il rischio di innescare una situazione ormai giunta ad un livello esplosivo.

I risultati di una evidente incapacità organizzativa di Enac che ha condotto al caos interno alle articolazioni sul territorio, amplificati dal paradosso dei riconoscimenti di cui qualche dirigente centrale ha beneficiato per supposti risultati raggiunti, collidono con le incongruenti raccomandazioni di qualche direzione centrale su un necessario innalzamento della efficienza di controllo dell’Ente nei suoi aeroporti in prossimità della stagione estiva.

Insomma la ennesima testimonianza di un completo scollamento fra la disastrosa realtà dei fatti di un Ente allo sbando, e le cieche ambizioni di chi sta guidando l’Ente Nazionale Aviazione Civile.

Due esempi fra tutti.

La protesta spontanea attivata dal personale della Direzione Aeroportuale di Palermo, partita dal basso e come tale meritevole di ogni rispetto. I motivi sono drammaticamente noti a tutti: l’imperdonabile ritardo dell’Enac nella formalizzazione dell’atto di indirizzo del nuovo CCNL (il vecchio è scaduto appena 42 mesi fa), con tutti i rischi che ne potranno derivare per le finanze dei lavoratori; la consapevolezza da parte dei lavoratori stessi del fatto che sia stata finora sacrificata ogni energia in Enac a favore dei “riconoscimenti economici” di pochi eletti, e di conseguenza il crescere di un malcontento diffuso (richiesta di dichiarazione dello stato di agitazione) che certo non giova alla reale riorganizzazione dell’Enac … sempre che questo sia ancora il fine ultimo del management aziendale.

La protesta della Direzione Operazioni Venezia, letteralmente allo sbando per una gravissima e prolungata sofferenza di organico, nel disinteresse totale della Direzione Generale, con conseguenze che rischiano di fruttare ad Enac qualche ulteriore procedimento legale a carico per l’ottenimento di mega-risarcimenti da parte di aziende e compagnie di navigazione cui l’Ente non ha saputo garantire i servizi istituzionali nei tempi stabiliti.

Insomma un panorama davvero disastroso, nel quale risaltano davvero come insulti ai lavoratori le indicazioni estemporanee dei nostri dirigenti avulse dal reale stato dell’organizzazione di Enac, e gli sprechi che contraddistinguono l’Ente nelle emorragie economiche più o meno intenzionali.

La novità è che la protesta sembra stia proprio crescendo fra la base dei lavoratori stanchi di inutili raccomandazioni e di promesse finora disattese.

Che sia già arrivata la resa dei conti per questo Enac?

Noi ci stiamo attrezzando per organizzare i lavoratori ad una protesta meno dispersiva e più efficace, senza ovviamente limitarci alla sola critica dell’operato dell’Ente, ben coscienti però del fatto che quando una struttura portante risulta dimostratamente inadeguata, la sua demolizione è un atto necessario ad una ricostruzione più solida.

Fonte (http://www.sult.it)

Torna a “CBC (Crew Briefing Center)”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite