Rimborsi e assistenza passeggeri in caso di negato imbarco, cancellazione del volo o ritardo prolungato
Regolamento (CE) n. 261/2004 del Parlamento europeo e del Consiglio, dell'11 febbraio 2004, che istituisce regole comuni
in materia di compensazione ed assistenza ai passeggeri in caso di negato imbarco, di cancellazione del volo o di ritardo prolungato
e che abroga il regolamento (CEE) n. 295/91 (Testo rilevante ai fini del SEE)



(18) L'assistenza ai passeggeri in attesa di una soluzione alternativa o di un volo ritardato dovrebbe essere limitata o rifiutata
se la prestazione dell'assistenza causa un ulteriore ritardo.

(19) I vettori aerei operativi dovrebbero tener conto delle speciali esigenze delle persone con mobilita' ridotta e dei loro accompagnatori.

(20) Affinche' i passeggeri possano efficacemente esercitare i propri diritti essi dovrebbero essere pienamente informati
in merito ai loro diritti in caso di negato imbarco,
cancellazione del volo o ritardo prolungato.

(21) Gli Stati membri dovrebbero stabilire le sanzioni applicabili in caso di violazione del presente regolamento
ed assicurare che esse siano effettivamente applicate.
Tali sanzioni devono essere effettive, proporzionate e dissuasive.

(22) Gli Stati membri dovrebbero assicurare e controllare che i loro vettori aerei rispettino il presente regolamento
nonche' designare un organismo appropriato per l'espletamento di tali compiti. Il controllo non dovrebbe pregiudicare il diritto
per i passeggeri e i vettori aerei di chiedere un legittimo risarcimento nelle competenti sedi giurisdizionali secondo le procedure
del diritto nazionale.

(23) La Commissione dovrebbe analizzare l'applicazione del presente regolamento e valutare in particolare l'opportunita'
di estenderne l'ambito d'applicazione a tutti i passeggeri aventi un contratto con un operatore turistico o un vettore comunitario
in partenza da un aeroporto di un paese terzo verso un aeroporto di uno Stato membro.

(24) Il 2 dicembre 1987, a Londra, il Regno di Spagna e il Regno Unito hanno convenuto, con una dichiarazione comune
dei ministri degli Affari esteri dei due paesi, accordi intesi a rafforzare la cooperazione sull'utilizzo dell'aeroporto di Gibilterra.
Tali accordi devono ancora iniziare ad esercitare i loro effetti.

(25) Il regolamento (CEE) n. 295/91 dovrebbe di conseguenza essere abrogato,

Violazione Regolamento CE 261/2004: negato imbarco, cancellazione del volo o ritardo prolungato
Inoltra il reclamo all'Ente Italiano ENAC



Paragrafo: (1-5) - (6-10) - (11-17) - (18-25)

Articolo: -indice- | -1 e 2- | -3 e 4- | -5 e 7- | -8 e 10- | -11-12-13-14- | -15-16-17-18-19-