Diritti delle persone con disabilita' e delle persone a mobilita' ridotta nel trasporto aereo Testo rilevante ai fini del SEE





Regolamento (CE) n. 1107/2006 del Parlamento europeo e del Consiglio del 5 luglio 2006


(11) Nella progettazione di nuovi aeroporti e terminal, come pure nell'ambito di ampi lavori di ristrutturazione,
i gestori aeroportuali dovrebbero, ove possibile, tener conto delle esigenze delle persone con disabilita' e delle persone a mobilita' ridotta.
Analogamente, i vettori aerei dovrebbero, ove possibile, tener conto di tali esigenze in sede di progettazione e di ammodernamento degli aeromobili.

(12) La direttiva 95/46/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 24 ottobre 1995,
relativa alla tutela delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonche' alla libera circolazione di tali dati [6],
dovrebbe essere applicata rigorosamente, al fine di garantire il rispetto della vita privata delle persone con disabilita' e a mobilita' ridotta,
nonche' di garantire che l'informazione richiesta serva unicamente ad ottemperare gli obblighi di assistenza fissati dal presente regolamento
e non sia utilizzata contro i passeggeri che richiedono il servizio.



(13) Tutte le informazioni essenziali fornite ai passeggeri del trasporto aereo dovrebbero essere fornite in formati alternativi
accessibili alle persone con disabilita' e alle persone a mobilita' ridotta e dovrebbe esistere almeno nelle stesse lingue messe a disposizione
degli altri passeggeri.

(14) Qualora le sedie a rotelle, altre attrezzature per la mobilita' o strumenti di assistenza vadano smarriti o danneggiati
durante la gestione aeroportuale o durante il trasporto a bordo dell'aeromobile, il passeggero cui appartiene l'attrezzatura
dovrebbe essere risarcito, in conformita' con le norme della legislazione internazionale, comunitaria e nazionale.

(15) Gli Stati membri dovrebbero verificare e assicurare il rispetto del presente regolamento nonche' nominare un apposito organismo
incaricato di farlo applicare.
La verifica non incide sul diritto delle persone con disabilita' e delle persone a mobilita' ridotta di ricorrere ai mezzi giudiziari
di ricorso conformemente alla legislazione nazionale.

(16) Se ritiene che il presente regolamento sia stato violato, opportuno che la persona con disabilita' o la persona a mobilita' ridotta
possa richiamare sulla questione l'attenzione del gestore aeroportuale o del vettore aereo interessato, a seconda del caso.
Se non puo' ottenere soddisfazione in questo modo, la persona con disabilita' o la persona a mobilita' ridotta dovrebbe poter presentare denuncia
al gestore o ai gestori designati a questo fine dallo Stato membro interessato.

(17) Le denunce in materia di assistenza presso gli aeroporti dovrebbero essere indirizzate al gestore o ai gestori nazionali designati
per l'applicazione del presente regolamento dallo Stato membro in cui e' situato l'aeroporto.
Le denunce in materia di assistenza da parte di un vettore aereo dovrebbero essere indirizzate al gestore o ai gestori nazionali designati
per l'applicazione del presente regolamento dallo Stato membro che ha rilasciato la licenza di esercizio al vettore aereo.


Paragrafo: (1-5) - (6-10) - (11-17) - (18-21)

Articolo: -indice- | -1- | -2- | -3 e 4- | -5 e 6- | -7- | -8- | -9 e 10- | -11 e 13- | -14 e 15- | -16-17-18-